My Projects

Senza titolo-1-2

 

QUESTA PAGINA RACCOGLIE ALCUNI DEI MIEI PROGETTI PIÙ IMPORTANTI DEGLI ULTIMI ANNI. SPERO CHE LE FOTO POSSANO RACCONTARE, ANCHE IN MINIMA PARTE, LE SENSAZIONI E LE EMOZIONI PROVATE.

Racconti

01-DSC01595-2

Vendemmia

Da tempo volevo realizzare un piccolo racconto fotografico della raccolta e lavorazione dell’uva. Abito in una zona fortemente votata alla produzione del vino ma spesso ci si limita alle grandi produzioni ed ai marchi conosciuti. Ho voluto fotografare quello che avviene in ambito domestico, dove ogni singolo viticoltore, produce il vino per la propria tavola. Si tratta di un procedimento semplice e complesso ma che sicuramente offre la possibilità di bere un vino privo di sostanze aggiunte che offre il piacere di alzarsi da tavola senza mal di testa :-)

Continua…

001-2

Le Farchie

Si tratta di una rappresentazione antichissima che si svolge nel pomeriggio del 16 gennaio di ogni anno presso Fara Filiorum Petri (Abruzzo). La tradizione si basa su un miracolo di Sant’Antonio Abate durante l’invasione francese del 1799. Secondo il racconto popolare Sant’Antonio abate apparve ai soldati francesi, che volevano entrare a Fara, e trasformò le querce che circondavano il paese in fiamme costringendo alla fuga le truppe. Ho cercato di condensare i momenti salienti della preparazione, del trasporto e della festa finale in questi scatti….

Continua…

008-2

I serpari

Reportage realizzato durante la raccolta e la lavorazione dell’uva. Metodi tradizionali e attrezzi semplici che si discostano dalla grande produzione. Lo scopo è quello di ottenere un prodotto di qualità senza aggiunta di solfiti.

Continua…

CDF_0563

La  processione

Per partecipare alla processione del Venerdì Santo ad Ortona occorre alzarsi molto presto. Le celebrazioni iniziano alle 4:30 del mattino e l’inizio è fissato per le 5:00. Un rito che si ripete tutti gli anni e seguitassimo da tutti gli ortonesi devoti. Percorre tutto il centro storico passando in mezzo alle vie più antiche della città.

Continua…

Multiexposition

_CD02360

Sea Bridge

Queste sono le foto del ponte del mare (Sea Bridge) di Pescara. Una costruzione avveniristica con linee sinuose in acciaio inox che ha caratterizzato la città e collegato, per i pedoni, le due sponde del fiume.

Continua…

_CD00037

Alberi

Una nuova serie di fotografie, foto multiesposte per scomporre la natura delle piante e ricomporla in modo inusuale. Dalla trasformazione traspare l’essenza originaria ma occorre avere una visione d’insieme per apprezzarle… spero possano emozionarvi.

Continua…

_CD00057

Roma

Sono stato di recente  a Roma ed avevo voglia di fotografarla in modo differente dalle altre volte. Ho applicato la stessa tecnica degli alberi. Più foto sovrapposte per un risultato stratificato di monumenti e street life da interpretare a piacimento.

Continua…

Antichi mestieri

_DSC4156

Il ciabattino

Ho cercato di fotografarlo per diversi mesi, alla fine ci sono riuscito. Figlio del Ciabattino più conosciuto e famoso di Montegranaro, Mauro Testella ha seguito le orme del padre, Basilio Testella detto Vasì, diventando un grande artigiano. Le sue realizzazioni, rigorosamente artigianali, spaziano dalle scarpe agli occhiali, dagli orologi ai cappelli. Fotografarlo è stato molto profondo ed intenso. Mi ha raccontato molte storie ed episodi della vita di suo padre che mi hanno toccato molto. Spero sia riuscito a cogliere, con la mia fotocamera, degli istanti che possano raccontare la sua personalità.

Continua…

_DSC1720 2

La fabbrica di cappelli

Ho contattato Simone al telefono. Il numero mi è stato dato da un tizio del comune di Montappone. Si… si tratta del paese dei cappelli, nelle Marche. Mi ha accolto con simpatia anche se non ci conoscevamo e mi ha dato la possibilità di entrare e scattare in libertà. Dopo aver varcato la porta d’ingresso della fabbrica mi sono sentito catapultato indietro nel tempo. Una fabbrica di altri tempi. La mia prima affermazione è stata quella di poterci restare per una settimana intera!!!! Ovviamente non potevo ma vi assicuro che avrei avuto da scattare per più di 7 giorni. Spero che i miei scatti rendano giustizia ad un posto così bello e particolare.

Continua…

CDF_3520-2

Il falegname

Avevo sentito parlare di lui, un artigiano puri premiato nella lavorazione del legno. L’ho cercato nel suo paese e non è stato difficile… tutti lo conoscono. Palmerio è un uomo di altri tempi ed ho faticato a trovarlo nel laboratorio. Si alza presto e spesso sono andato quando lui si era ormai già ritirato. Nella sua bottega il tempo si è fermato; statue, castelli, quadri, tutto impolverato è spettrale ma allo stesso tempo bello e carico di emozioni. Gli stessi macchinari sono frutto del suo ingegno.

Continua…

CDF_2109

Il Fabbro

Guardiagrele, paese in provincia di Chieti, è rinomato per la lavorazione del ferro battuto. Più volte mi sono detto di andare a cercare qualche “maestro” per potergli fare delle foto. Un giorno mi sono trovato a passare e mi sono fermato quasi senza speranze. Avevo anche fretta ma Di Sciascio è stato subito disponibile ed accomodante, sembrava quasi mi stesse aspettando. Mentre lavorava mi ha raccontato della sua vita di artigiano e degli apprendisti che ha avuto. Mi ha detto che non ne trova più, che nessuno ha più voglia di intraprendere il suo mestiere. E’ stato veramente un bell’incontro e lui è veramente un uomo speciale.

Continua…

_DSC2174

La fisarmonica

Nazzareno l’ho conosciuto tramite degli amici di Castelfidardo. Me lo descrivevano come colui che sapeva tutto di castelfidardo e delle fisarmoniche. Lo chiamai al telefono e non me lo fece ripetere due volte. Disponibilissimo ed affabile. Mi spiegò che per poter fotografare la realizzazione di una fisarmonica occorreva andare in più laboratori perché il procedimento è lungo e laborioso. Pensai che sarebbe stata dura visitare più artigiani impegnati nel proprio lavoro e, come di consueto, gelosi delle proprie maestranze. Beh…. mi sbagliai. Nazzareno era benvoluto ed accolto da tutti come un padre, un amico, una persona apprezzata da tutti. Non ebbi alcun tipo di problema, anzi, mi aprirono le porte e il mio accompagnatore si rivelo un cicerone eccezionale….

Continua…

DSC_3655

La fabbrica di campane

La fabbrica delle Campane Marinelli rappresenta un pezzo di storia italiana. I proprietari mi hanno offerto la possibilità di fotografare la colata di bronzo e la cerimonia di benedizione. Viene svolta da parte del parroco della parrocchia che ospiterà le campane e da alcuni compaesani devoti. Si tratta di un evento toccante e molto sentito dai partecipanti ed io non sono riuscito a sottrarmi a questa emozione.  Le foto colgono anche momenti della preparazione delle incisioni, dei calchi e del magazzino.

Continua…
DSC01304

L’Orologiaio

Il signore nelle foto è amico di mio padre. L’ho fotografato durante una nostra visita a casa sua. Nonostante la sua veneranda età si diletta ancora a riparare orologi. Un vero artista del tempo….

Continua…

Light Panting

Milk

La luce incontra il gusto

Protagonista indiscussa degli scatti che Claudio Dell’Osa propone in questa mostra è la luce. Oggetti di uso quotidiano e prodotti tipici della nostra terra, accostati con sapiente equilibrio, emergono da sfondi caraveggeschi, monòcromi e scurissimi, illuminati da squarci di luce che ne fanno risaltare la purezza delle linee e la vivacità cromatica. Nelle atmosfere sospese e rarefatte di queste moderne “nature morte”, frutto di un’abile manipolazione di luci ed ombre, riaffioranoeminiscenze di un lontano passato che ci riconducono alle nostre semplici, comuni radici.

Continua….