· · | Virtual Tour

Virtual Tour della Rocca di Calascio in Abruzzo. Si possono percorrere tutte le vie ed i vicoli delle abitazioni per poi arrivare alla chiesa di Santa Maria delle Grazie ed al Castello.



Si tratta di una rocca situata in Abruzzo, in provincia di L’Aquila nel territorio del comune di Calascio, all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a un’altitudine di 1.460 metri s.l.m. È conosciuta per la presenza della rocca, una delle più elevate d’Italia, e dell’antico borgo medioevale sottostante, oggi disabitato.

Dalla rocca si ha una delle vedute più suggestive d’Abruzzo con vista dei principali gruppi montuosi dell’Appennino abruzzese. Dal Gran Sasso a nord, al Velino-Sirente, alla Maiella, ai Monti Marsicani, la sottostante Valle del Tirino, l’Altopiano di Navelli e in lontananza la Conca Peligna.

La fondazione della rocca si fa risalire all’anno 1000 anche se il primo documento storico che ne attesta la presenza è datato 1380. La struttura originaria era costituita da un torrione isolato di forma quadrangolare a pietre già squadrate. Aveva funzione di torre d’avvistamento.

Nel XIV secolo è possedimento di Leonello Acclozamora della baronia di Carapelle. Successivamente, verso la fine del XV secolo, venne concesso da re Ferdinando ad Antonio Todeschini della famiglia Piccolomini. Questa rafforzò la fortificazione dotandola di una cerchia muraria in ciottolame e quattro torri di forma cilindrica a uso militare. Durante questo periodo la rocca vide crescere il proprio peso economico, poiché posta a controllo dei capi di pecore coinvolti nella transumanza sulla direttrice del regio tratturo per Foggia. Ai suoi piedi si sviluppò un piccolo borgo, a sua volta cinto da mura…………[continua]

Fonte Wikipedia


No Comments

Leave a comment